Quali sono le migliori pastiglie sinterizzate in circolazione?

Pastiglie Sinterizzate FA HHRisultato Test Pastiglie - Moto MagazineLa rivista francese Moto Magazine, nel numero di Marzo 2010 ha effettuato un test comparativo tra 12 pastiglie after market applicabili tra le altre a Kawasaki Z750 e ER6 N/F, Suzuki V-Strom e Bandit.

Partendo dal presupposto (poi verificato dalle prove effettuate) che le pastiglie originali (Tokico in questo caso) in quanto sviluppate secondo le indicazioni delle case costruttrici, siano il meglio per lo specifico modello di moto, la rivista francese contestava l'elevato prezzo mettendo in dubbio il rapporto prezzo/prestazioni.

La scelta delle pastiglie da testare si è rivolta a 6 modelli a mescola sinterizzata, 3 modelli di organiche e due modelli sport dedicati all'uso su pista. Il test si è svolto sia su strada/pista che in laboratorio, il primo test mirava ad ottenere dati relativi alla sensazione sulla leva e alla distanza di frenata, il secondo aveva come obiettivo la misurazione della distanza di arresto e della velocità di usura delle pastiglie.

Valutazione Pastiglie EBC HH - Moto MagazineSu strada sono stati fatti dei test per verificare la risposta al comando della leva e quindi alla confidenza che la pastiglia restituisce al pilota in fase di frenata, alla progressione della forza frenante e al punto di inizio della frenatura effettuando delle serie di frenate di differente intensità.
Il secondo test su strada simulava un "panic-stop" a 60 Km/h su una Kawasaki ER-6f dotata di ABS e di decelerografo per misurare la distanza di arresto e la progressione della forza frenante

Al banco sono stati realizzati test di frenata secondo quattro tipologie rappresentative più il necessario rodaggio:

  • Rodaggio: 30 frenate da 30 a 0 Km/h (con pressione di 10 bar sulle pastiglie)
  • Città: 20 frenate da 50 a 0 Km/h (pressione 10 bar)
  • Strada: 20 frenate da 90 a 30 Km/h (pressione 10 bar)
  • Autostrada: 20 frenate da 130 a 80 Km/h (pressione 10 bar)
  • Pista: 20 frenate da 180 a 80 Km/h (pressione 12 bar)
Dopo i test è stata misurata con un micrometro l'usura delle pastiglie per avere un'indicazione sulla durata. Quest'ultimo test è solo indicativo in quanto il consumo non è uniforme e differenti materiali presentano differenti curve di usura.

Alla fine dei test risulta che le pastiglie sinterizzate EBC (FA HH) sono al primo posto in quanto restituiscono le stesse sensazioni delle pastiglie originali, con una progressione della frenata che lascia la sensazione di avere sempre a disposizione una riserva di potenza frenante per ogni emergenza; al banco presentano una curva di funzionamento sovrapponibile all'originale, con valori leggermente più alti nell'uso "normale" e il massimo della forza frenante alle velocità autostradali e l'usura più bassa di tutto il lotto testato. Nella frenata d'emergenza lo spazio di arresto è paragonabile a quello delle pastiglie OEM.

Traducendo in una classifica tutti i dati ottenuti dalle prove si ottiene la prima posizione, il rapporto qualità prezzo inoltre è il migliore del lotto. Analizzando totalmente la tabella si può notare come le pastiglie organiche siano da scegliere solo per il basso prezzo mentre le "sport" hanno prestazioni paragonabili alle sinterizzate nell'uso comune e sono maggiormente performanti solo nell'uso in circuito, l'elevato prezzo quindi ne consiglia l'acquisto solo se utilizzate in pista.

Scarica l'articolo completo in PDF (in francese)